Sociale: Progetti conclusi

CHANCE Percorsi di inclusione attiva

Il CSF è capofila di un Progetto con diversi partner del territorio provinciale pavese.

Il progetto intende intervenire con un approccio capace di integrare e sviluppare gli interventi in corso su un’area provinciale vasta che comprende tre situazioni diverse fra loro sia per territorio sia per tipologia dell’utenza presente nei singoli Istituti Penitenziari presi in considerazione.

Pavia – Istituto penitenziario che attualmente ospita 677 adulti di cui definitivi 437 e 76 definitivi con pena residua da 3 a 5 anni.

Vigevano – Istituto penitenziario che attualmente ospita 407 adulti, di cui definitivi 370 e 54 definitivi con pena residua da 3 a 5 anni.

Voghera – Istituto penitenziario che attualmente ospita 386 adulti di cui definitivi 221 e 23 definitivi con pena residua da 3 a 5 anni.

UEPE – L’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna della provincia di Pavia segue le attività di inclusione attiva dei destinatari sottoposti a provvedimenti dell’autorità giudiziaria affidati ai servizi territoriali o messi alla prova.

Si realizzeranno percorsi di formazione che hanno l’obiettivo di certificare competenze professionali e facilitare l’inserimento lavorativo.

Il Progetto è co-finanziato dalla Regione Lombardia.

IN PELIZZA Percorsi di coesione e inclusione sociale

Il CSF è capofila di un Progetto con 8 partner del territorio provinciale pavese.

Il progetto intende agire sull’abbandono, sulla separatezza, sul degrado, sull’anonimato, sulla mancanza di senso di appartenenza e sulla disgregazione e il conflitto che caratterizzano oggi il quartiere “Pelizza” (quartiere di Pavia ovest) per costruire, nel corso della progettualità, qualcosa di nuovo a valere su tre direttrici di lavoro:

1. Legami tra le persone e il contesto e gli spazi di vita a. Nuovi spazi e luoghi (oggi abbandonati, degradati, sotto o male utilizzati) rifunzionalizzati e restituiti alla fruizione pubblica, attraverso la partecipazione attiva di gruppi di abitanti b. Nuove forme di adozione e autogestione da parte dei cittadini degli spazi e dei luoghi rifunzionalizzati c. Nuova immagine del quartiere, condivisa dai suoi abitanti giovani e anziani, vecchi e nuovi.

2. Legami tra le persone a. Nuove forme di aiuto e di mutuo aiuto tra cittadini, attraverso l’accompagnamento e il rafforzamento di gruppi auto-organizzati e impegnati, su base volontaria, in attività finalizzate al benessere proprio e degli abitanti del quartiere b. Nuove forme di auto-organizzazione e partecipazione per la realizzazione di “imprese collettive” quali eventi, feste, spettacoli, produzioni varie.

3. Legami tra le diverse realtà della comunità locale a. Nuove forme di collaborazione tra cittadini e realtà organizzate del terzo settore attraverso la co- progettazione di luoghi, eventi, iniziative b. Nuove forme di dialogo e collaborazione tra cittadini e Comune di Pavia, attraverso la collaborazione nella progettazione/promozione di eventi e iniziative e nella rifunzionalizzazione di luoghi e spazi pubblici c. Nuove forme di dialogo e collaborazione tra residenti delle abitazioni in “edilizia popolare” e ALER, attraverso la collaborazione nella progettazione/promozione di eventi e iniziative da realizzare nell’ambito dei caseggiati d. Nuove forme di collaborazione e crescita delle sinergie tra partner coinvolti nel progetto, organizzazioni della rete e gruppi di cittadini attivi, per rafforzare una cultura della collaborazione in quartiere, per realizzare le previste connessioni tra le Azioni di progetto, per favorire sinergie tra il progetto e le altre iniziative e servizi presenti in quartiere

Il Progetto è co-finanziato dalla Regione Lombardia.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE I DETTAGLI DEL PROGETTO IN PELIZZA

P.U.O.I. – Protezione Unita a Obiettivo Integrazione

Il CSF è Soggetto Promotore del progetto P.U.O.I. con capofila ANPAL Servizi S.p.A.

Il progetto si pone l’obbiettivo di promuovere la realizzazione di percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo, articolati in una filiera combinata di servizi e misure, attraverso la messa in disponibilità di 4.500 doti individuali, con il coinvolgimento degli operatori pubblici e privati del mercato del lavoro che aderiscono al progetto stesso.

Il Centro Servizi Formazione, in linea con l’obiettivo, avvia percorsi di inserimento socio-lavorativo e di integrazione rivolti ai titolari di: Protezione Internazionale e Umanitaria; Permesso di Soggiorno rilasciato nei casi speciali previsti dal D.L. 113/2018; Permesso di Soggiorno per Protezione Speciale rilasciato ai sensi dell’Art.32 del D.L. 25/2008; nonché ai cittadini stranieri entrati in Italia come minori non accompagnati e regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale in condizione di inoccupazione o disoccupazione.

Il progetto è finanziano con FAMI 2014-2020 – Fondo Asilo Migrazione e Integrazione.

ERP – Pietrasana Vigevano

Il CSF è partner del progetto PIETRASANA: un progetto per ricominciare, con capofila l’AZIENDA LOMBARDA PER L’EDILIZIA RESIDENZIALE DI PAVIA-LODI (ALER).

Integrazione e coesione sociale, unitamente ad un nuovo modello di gestione, sono le parole chiave di un modo innovativo di intendere la vita comunitaria del Quartiere di Pietrasana a Vigevano (PV) che è il fulcro dell’intervento del presente progetto.

Si intende promuovere un nuovo sistema di vita armonico e gratificante coinvolgendo gli abitanti che a conclusione degli interventi diventano protagonisti di una gestione partecipata, improntata su principi di scambio, aiuto reciproco e collaborazione attiva, per arginare fenomeni di disagio, discriminazione, morosità.

Il CSF in particolare si occuperà di MEDIAZIONE sociale, familiare e penale con l’obiettivo generale di facilitare e costruire cambiamenti con lo sviluppo di azioni a favore di adolescenti, giovani e persone in situazione di marginalità o a grave rischio di esclusione sociale con una particolare attenzione ai legami tra le persone e il contesto e gli spazi di vita. In particolare, si intende agire sull’abbandono, sulla separatezza, sull’anonimato, sull’isolamento, sulla mancanza di senso di appartenenza e frammentazione che caratterizzano il quartiere e lo specifico territorio preso in considerazione dal progetto. Inoltre gli Operatori del CSF, nello spazio informatico attrezzato il CSF prevede, con proprio personale esperto, la realizzazione di attività personalizzate, rivolte agli abitanti del quartiere considerato dal progetto, utili ad attivare azioni di informazione sul mondo del lavoro e una prima raccolta dei bisogni ed esigenza formative con la stesura di curriculum vitae.

Il Progetto è co-finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo.

ERP – CROSIONE Pavia

Il CSF è partner del progetto Laboratorio Sociale CROSIONE, con capofila il Comune di Pavia.

Il presente progetto, in linea con quanto previsto dalla Legge Regionale 16/16, e in risposta ai bisogni rilevati nel quartiere Crosione (quartiere periferico della città di Pavia), si pone i seguenti obiettivi:

  • Promuovere il senso di appartenenza e condivisione dei residenti, nella vita dei caseggiati;
  • Contrastare le dinamiche di chiusura e il senso di diffidenza all’interno del vicinato;
  • Sostenere lo sviluppo di iniziative di autogestione;
  • Fornire strumenti di sostegno e accompagnamento atti a rendere le famiglie e i singoli soggetti maggiormente consapevoli e autonomi nella gestione della quotidianità;
  • Motivare i residenti alla ricerca di nuove opportunità e strategie per il fronteggiamento delle situazioni di difficoltà economica e/o integrazione sociale
  • Fornire nuove competenze o riqualificare le persone in situazione di disoccupazione/inoccupazione al fine di favorire l’inserimento lavorativo;
  • Fornire stimoli culturali per la lettura della realtà e strumenti espressivi per favorire relazioni positive;
  • Definire delle buone pratiche di intervento che possano essere trasposte ad altri contesti abitativi.

Il laboratorio sociale, per come è stato pensato, offre un ventaglio di proposte che intersecano i bisogni della popolazione adulta e adolescenziale, nell’ottica di incontrare e sollecitare i soggetti maggiormente portatori di risorse volte all’autonomia e alla presa di responsabilità.

Il CSF in particolare si occuperà di MEDIAZIONE sociale, familiare e penale con l’obiettivo generale di facilitare e costruire cambiamenti con lo sviluppo di azioni a favore di adolescenti, giovani e persone in situazione di marginalità o a grave rischio di esclusione sociale con una particolare attenzione ai legami tra le persone e il contesto e gli spazi di vita. In particolare, si intende agire sull’abbandono, sulla separatezza, sull’anonimato, sull’isolamento, sulla mancanza di senso di appartenenza e frammentazione che caratterizzano il quartiere e lo specifico territorio preso in considerazione dal progetto.

Il Progetto è co-finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo.

ALL OVER THE ROAD

Il CSF è partner del progetto ALL OVER THE ROAD – Interventi di prevenzione, educazione e limitazione dei rischi a favore di giovani e adulti in luoghi differenti e contesti a rischio , con capofila Fondazione Caritas di Vigevano.

Il Progetto si occupa di erogare una serie di servizi nei confronti di destinatari considerati “fragili”, a rischio di esclusione o già in situazione di disagio. L’efficacia degli interventi è data dalla costruzione di una rete di soggetti, già operanti sul territorio che, intercettato un bisogno, cercano per quanto di loro competenza, di dare una risposta.

Il CSF in particolare si occupa di accogliere giovani e adulti e di affiancarli in un processo di empowerment che li aiuti ad inserirsi nel mondo del lavoro.

Dal titolo del progetto risulta chiaro come la strada (locali, discoteche, luoghi di aggregazione) siano luogo privilegiato di incontro di questi bisogni.

Il Progetto è co-finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo.

AlberoMaestro

AlberoMaestro è stato un progetto che ha permesso un’attenzione particolare a minori a rischio di esclusione sociale e scolastica con azioni concrete di lotta all’abbandono e alla dispersione scolastica.

I servizi previsti, inseriti in percorsi progettuali, comprendevano:
  • Sostegno scolastico, pedagogico-educativo e psicologico per alunni di scuole secondarie di primo e secondo grado
  • Percorso scolastico personalizzato per studenti pluribbocciati in accordo con la scuola di provenienza, finalizzato alla prevenzione del fenomeno dell’abbandono scolastico, allap reparazione e al superamento dell’Esame di Stato
  • Reinserimento scolastico
  • Orientamento scolastico e professionale

CompraLavoro

In partenariato e collaborazione con l’Associazione Il Laboratorio di Nazareth, l’Ufficio pastorale del lavoro della diocesi di Pavia e lo Sportello Amico Lavoro, il CSF, con il progetto CompraLavoro, ha gestito l’inserimento lavorativo di persone disoccupate e inoccupate attraverso colloqui di orientamento e brevi percorsi formativi.

FAMI – Fondo Asilo, Migrazione ed Integrazione

Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Azione 1 – Qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, anche attraverso azioni di contrasto della dispersione scolastica.

Capofila I.C. di via Anna Botto – Vigevano.
Partner Centro Servizi Formazione Lombardia e Fondazione Enaip Lombardia

Il progetto prevedeva:

A1. INTERVENTI VOLTI AL CONTRASTO ALLA DISPERSIONE E DELL’ABBANDONO SCOLASTICO

  • Interventi di orientamento e ri-orientamento partendo da analisi dei bisogni e dal bilancio di competenze
  • Interventi di sostegno socio-educativo
  • Interventi di carattere motivazionale
  • Interventi volti al recupero e al consolidamento delle competenze di L2 (italiano per la comunicazione e italiano L2 per lo studio

A2. INTERVENTI INTEGRATI

  • Sportelli di consulenza orientativa per le famiglie degli studenti stranieri
  • Laboratori professionalizzanti

A3. INTERVENTI DI PEER EDUCATION 

A4. INTERVENTI VOLTI A SVILUPPARE/RAFFORZARE LE RETI TERRITORIALI

  • Incontri di formazione per il personale scolastico
  • Monitoraggio e autovalutazione; Restituzione esperienze

Centro Servizi Formazione per Pavia, ha realizzato:

A1. INTERVENTI VOLTI AL CONTRASTO ALLA DISPERSIONE E DELL’ABBANDONO SCOLASTICO

  • Interventi di alfabetizzazione in italiano L2 – 54 ore totali da suddividere in moduli
  • Laboratori L2 per consentire consolidamento delle competenze di base – 100 ore totali da suddividere in moduli
  • Percorsi di orientamento – 45 ore totali da suddividere in moduli
  • Interventi motivazionali – 45 ore totali da suddividere in moduli

A2. INTERVENTI INTEGRATI

  • Laboratori professionali – 48 ore totali da suddividere in moduli
  • Sportello di consulenza orientativa per le famiglie degli studenti stranieri – sportelli settimanali – 60 ore totali

Guardando ad Ovest: il rione San Mauro

Con il co-finanziamento della Regione Lombardia è stato realizzato un progetto di coesione sociale per un quartiere di Pavia Ovest con i seguenti partner:

  • Centro Servizi Formazione Coop. Soc. è: ente capofila
  • Comune di Pavia
  • Associazione Terzo Tempo
  • Associazione Il Laboratorio di Nazareth
  • ALER Pavia (membro associato)
  • Centro Servizi Volontariato Pavia (membro associato)

e sostenuto da una rete di collaborazione la cui attività insiste sul territorio di un quartiere di Pavia Ovest.

Interventi con adolescenti e famiglie in difficoltà

Il Centro Servizi Formazione è iscritto all’Albo di ATS Pavia (ex ASL) quale Ente erogatore di servizi a carattere psico-socio-educativo rivolti alle famiglie con figli tra i 13 e 25 anni.
Tali azioni intendono favorire processi di inclusione sociale e di contrasto alla povertà. Sono moltissime le famiglie che ATS Pavia, attraverso il CSF, accompagna verso un percorso di empowerment formativo e professionale.